La crema per le mani, l’ombrellone e consigli di lettura per l’estate

con Nessun commento

L’estate per me ha il sapore di libri e Leocrema per le mani. A casa dei miei nonni, dopo la consueta passeggiata mattutina sulla spiaggia si trascorreva il tempo sotto l’ombrellone a leggere. Il tempo scandito da una ritualità di bagni, merende, sole e riposo. Su tutto la crema per le mani che mio nonno usava come unico vezzo mattutino prima di uscire.
Oggi che sono diventata adulta (taaaanto adulta) pratico il rito della crema idratante e faccio un’accuratissima selezione di libri da leggere durante la pausa estiva. I libri che si leggono d’estate quando si ha tempo per riposarsi e per riflettere sono i libri che rimangono maggiormente impressi, a cui ci dedichiamo con più passione e con più perseverenza. Solitamente prima di partire interrogo la mia guru in fatto di libri, Della Passarelli, che mi fornisce dritte eccezionali su libri che sicuramente mi piaceranno. Sa che non sono un tipo semplice, ma da attenta lettrice ed editrice qual è, mi indirizza puntualmente su storie assolutamente incredibili e mirabolanti.
Così anche io faccio una selezione dei libri che ho letto durante questo lungo anno e che avrei senzaltro apprezzato sotto l’ombrellone dei miei nonni. Non per forza sono novità, ma sono testi a cui mi sono affezionata e che trovo belli, ma anche divertenti e ricchi di senso.
I libri non sono in ordine di preferenza. Sono tutti validi nella stessa misura.

1) Viaggio Incantanto di Mitsumasa Anno. Babalibri. La prima edizione risale al 1976. Ma è arrivato in Italia nel 2018. Il libro è un senza parole, ma alla fine una ricca appendice consente di approfondire e rivedere le immagini con l’occhio dell’autore, che racconta un Europa senza tempo, fatta di citazioni di quadri (Millet, Van Gogh; Degas) inserendoli in un contesto molto reale. Il protagonista sbarca in Danimarca con una stramba imbarcazione e noleggia un cavallo con cui viaggia in paesi assolati, mercati rionali, circhi e feste, oltre che in fattorie e paesaggi sterminati. Ogni pagina è una scoperta infinita di dettagli ed elementi preziosi. Dai 4 anni in su

2) Il club della via lattea di Bart Moeayert.Sinnos. A proposito d’estate, un elemento fondamentale e indispensabile è la noia. Annoiarsi è un meccanismo utile per costruire. Così se avete intenzione di passare una lunga estate noiosa questo libro è foriero di consigli. Tutto nasce da una cinica scommessa di tre ragazzi: sulla loro strada non accade mai nulla, eccetto il passaggio di una vecchia signora con il suo cane. Chi morirà prima? Scommettono i tre. Quando il giorno dopo non passa nessuno, l’avventura prende una piega inaspettata. Bart Moeayert è uno scrittore belga molto molto importante, candidato all’Astrid Lindgren Memorial Award. Da leggere almeno una volta nella vita. Dai 10 anni in su

3) Hotel Grande A. Sjoerd Kuyper. La nuova frontiera junior. Anche la storia di questo libro è durante una lunga e intensa estate, tuttaltro che noiosa. La storia di Kos e delle sue tre sorelle tiene con il fiato sospeso fino all’ultima pagina. Con Kos si ride e ci si commuove (io ho pianto senza ritegno). Il grande hotel A, appartiene alla famiglia di Kos da sempre. Ma quando il padre è vittima di un infarto che lo porta in ospedale per settimane, il tredicenne e le sue sorelle dovranno farsi carico di gestire l’hotel scoprendo le difficoltà economiche in cui versa l’attività. I quattro faranno di tutto per salvare l’hotel e tenere al sicuro il loro papà. Dai 12 anni in su

4) Il giallo delle pagine mischiate. Pablo De Santis. Parapiglia edizioni. Visto che siamo d’estate e che l’estate è la stagione dei gialli, non posso fare a meno che pensare a questo libro. E’ stato uno dei primi titoli editi da Parapiglia, piccola e coraggiosa casa editrice. Qui c’è un detective e una casa editrice vicina al fallimento. Capitoli in disordine, inizio e fine discordanti. Insomma sembra un giallo nel giallo. Resta al lettore attento ricostruire pezzi e parti di storia, non senza ridere. Le illustrazioni sono di Federico Appel e meritano tanto quanto la scrittura di Pablo De Santis, autore argentino tradotto in Italia anche per Sellerio. Dai 10 anni in su

5) L’abero delle bugie, Frances Hardinge. Mondadori. A proposito di coraggio e ragazze coraggiose, eccone qui una. Inserita in una bellissima storia sul rapporto padre e figlia e un po’ magia che non guasta mai. La forza di volontà di una ragazza che si ribella a crinoline e merletti, ma che contemporaneamente è umana, sbaglia, cade, dubita e si rialza, ha avuto un successo internazionale. Perciò io arrivo tardi nel consigliarla. Ma se non lo avete ancora fatto è il momento giusto per recuperare! Dai 13 anni in su

6) Non sono tua madre. Marianne Dubuc. Orecchio Acerbo. Va bene io ho un debole per lei. La storia è quella di un’amicizia fra diversi. Uno scoiattolo che vive al motto di “Beata solitudo, sola beatitudo”, e di un essere non ben identificato che gli si piazza letteralmente in casa e di cui non si trova la mamma. Ora, non vorrei fare mefistofelici paragoni con l’attuale situazione politica, però il libro spiega sia le difficoltà di accettazione dell’altro, del sentimento di invasione che ci coglie qualche volta, ma su tutto spiega su cosa si fonda il senso altruistico della condivisione. Con il tempo lo scoiattolo scopre che l’essere gigante prepara ottime minestre e che può fare porte più grandi pur di accogliere questo straniero divenuto suo amico. Non conosco messaggio più bello. Dai 3 anni in su

7) In spiaggia. Susanna Mattiangeli e Vessela Nikolov. Topipittori. Questo albo non può fare a meno di innescare una serie di ricordi legati alla nostra infanzia. Anche io ho passato giornate in estatica contemplazione degli avvenimenti spiaggeschi e in fattiva attività di cose da fare, scavare tunnel o dare il tormento all’amico con il canotto. Come non sentirsi affondare in una gigantesca madeleine proustiana? Dai 4 anni in su

8) Dory Fantasmagorica. Abby Hanlon. Terre di Mezzo. Qui si va sul sicuro. Quando avete bisogno di un’amica pazza, folle, creativa e incredibilmente divertente Dory vi salverà. Una serie di quattro romanzi, ultimo uscito recentemente. uno più divertente dell’altro scritti in maniera semplice e diretta dalla mitica Abby Hanlon. Alla fne ti capita di pensare che Dory esista davvero e che tu possa scriverle una lettera per dirle quanto ti sei affezionata a lei. Dai 6 anni in su

9) Abigail. Magda Sazbò. Anfora. Magari fate un po di fatica a trovarlo, ma il libro merita davvero. Il mio è arrivato con la bella carta regalo della libreria Giannino Stoppani per il mio compleanno. La protagnoista vi sarà davvero ostica. Antipatica eppure umana, viene spedita come una sorta di pacco postale e senza nessuna spiegazione in un colleggio femminile durissimo. Abituata ad una vita borghese, viziata dal padre, ufficiale dell’esercito ungherese, durante gli anni del secondo conflitto mondiale, vive la difficile integrazione in un’istituzione assoluta come un collegio. Ma oltre le regole, si vive di eccezioni, amicizie, errori e fraintendimenti, fino al disvelamento di chi sia la famosa Aibgail che dà il titolo al romanzo. Una delle più importanti autrici del secolo scorso racconta la dura formazione di una adolescente. Dai 13 anni in su.

10) Mumin al mare .Tove Jansson. Iperborea. Questo libro piccolo ed esilarante è un consiglio per me prima di tutti, su come affrontare l’estate. Sogno partenze avventurose e poi mi ritrovo nostalgica a ripensare al mio bel divano. Anche i Mumin vivono incredibili avventure, mostri marini e delicatezza ambientaliste, fino al fantomatico “Chi me lo ha fatto fare? stavo tanto bene a casa mia…”. Leggerlo prima di partire credo sia una valida medicina preparatoria.Dai 7 anni in su

Tutti questi libri e molti altri potete trovarli nelle librerie del circuito Cleio e in molte altre librerie indipendenti per ragazzi sparse in tutta Italia. Farsi consigliare libri da qualcuno di esperto è il modo migliore per avere una storia da conservare e portare con se durante i mesi estivi. Lasciatelo fare ai vostri librai di fiducia.