5 domande a Monica Auriemma


Monica Auriemma ci piace tantissimo. Napoletana, classe 1968, per raccontare le sue storie, oltre alle matite, utilizza qualsiasi cosa le capiti sotto mano: perline, bottoni, foglie, foto, carta da parati. I suoi lavori sono stati pubblicati da: Sinnos, Coccole e Caccole, Lavieri, Paramica. Se volete farvi un’idea della sua mente vulcanica, date un’occhiata al suo straordinario portfolio, ma attenzione non si tratta di un’ordinata presentazione delle sue opere migliori, ma di un caleiodoscopico e divertentissimo viaggio nella sua storia d’artista e nel suo percorso creativo. Lo trovate qui. Intanto, sentite cosa ha risposto alle nostre tradizionali 5 domande.

Quando è iniziata la tua attività di illustratrice?

Nel 2004, quando ho mollato la scenografia per fare cose serie!

Chi sono i tuoi illustratori preferiti?

Il mio “faro” è un illustratore-fumettista: Dave McKean, poi ammiro tantissimi altri dagli stili più diversi: Shaun Tan, Svjetlan Junakovic, Oliver Jeffers, Gianni De Conno, Christian Voltz, Anna Laura Cantone… La lista è infinita.

Qual è la storia che vorresti tanto illustrare?

Alice! E molte altre…

Cosa consigli a chi vuole diventare illustratore?

Disegnare molto per trovare un proprio stile, andare alle mostre (Bologna in primis) per vedere quello degli altri, preparare un portfolio con i lavori più interessanti (che non si sa mai…), partecipare ai concorsi per esordienti e non, se possibile frequentare corsi, provare a preparare un progetto editoriale da proporre, diffidare di case editrici che per pubblicare chiedono soldi o chiedono di vendere in proprio le copie, eventualmente cercare un’agenzia seria, avere pazienza, avere tenacia, avere fede in sé stessi…

A cosa stai lavorando in questo momento?

Tre progetti per il nuovo anno anno prossimo, top secret! =)

sito: www.monicauriemma.com

Related Posts with Thumbnails

One thought on “5 domande a Monica Auriemma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*