5 domande a Felicita Sala


Felicita Sala - illustrator

La signorina Felicita vi incanterà un’altra volta. E proprio dall’universo di Gozzano sembrano fuggite le opere dell’illustratrice che intervistiamo oggi: Felicita Sala. Romana cresciuta in Australia, ha uno stile davvero conturbante. Regalatevi dieci minuti a scorrazzare per il suo blog e, in attesa del suo primo libro in Italia, fatevi una scorpacciata delle sue stampe e cartoline su etsy.

Quando è iniziata la tua attività di illustratrice?
Posso dire che ho sempre disegnato, ma non sarebbe molto interessante. Fino a 4-5 anni fa vivevo in australia, dove ho studiavo filosofia, facevo quadri e qualche mostra. Il mondo dell’illustrazione era per me qualcosa di sconosciuto. Lo conobbi a roma nel 2005, quando incontrai una sorta di collettiva di illustratori a trastevere. Non avendo fatto nessuna scuola d’arte o frequentato mai illustratori non avevo mai visto tavole di libri illustrati, o intuito il lento processo e la paziente mano d’opera che appartiene a questo campo. Fui attratta dall’aspetto artigianale e botteghesco di questa forma d’arte un po’ “detro le quinte”. Contrastava molto con il mondo della pittura, più fine a se stessa. Da quel momento ho cominciato a imparare.

Chi sono i tuoi illustratori preferiti?
Mi piacciono molto gli illustratori e i grafici degli anni 50-60, uno dei più noti è Miroslav Sasek. Nel mondo attuale, Shaun Tan è un illustratore che ammiro moltissimo, proprio perchè manifesta il meraviglioso risultato frutto di un metodo lavorativo costante, spinto da una pazienza infinita e una tecnica superiore alla norma. Tra l’altro è di Perth, la mia città. Ogni volta che torno lì, vado a vedere il murale che ha fatto nella biblioteca pubblica, e mi commuovo.

Qual è la storia che vorresti tanto illustrare?
Una mia, che non ho anora scritto.

Cosa consigli a chi vuole diventare illustratore?
Non so, forse la parte più difficile è trovare un’identità propria. I grandi illustratori sono quelli che ci sono riusciti.

A cosa stai lavorando in questo momento?
Sto progettando una piccola mostra per l’anno prossimo e delle illustrazioni per un libro di favole filosofiche di Ermanno Bencivenga.

link: http://felicitasala.blogspot.com

Felicita Sala - illustrator

Felicita Sala - illustrator

Felicita Sala - illustrator

Felicita Sala - illustrator

Felicita Sala - illustrator

Related Posts with Thumbnails

One thought on “5 domande a Felicita Sala

  1. i extremely love your work. it’s a milkshake, with roman faces and perth lightness jammed together

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*