121219_storiacheavanza

La storia che avanza


La storia che avanza
di Alessandro Lumare
Artebambini – p.36 – e.16

“Non si gioca con il cibo!”. Quante volte a tavola vi è toccato ripetere questa ammonizione? Tempo fa una mia amica mi propose di sviluppare un’applicazione per lo smartphone con le dieci frasi che una mamma deve ripetere senza requie ai propri pargoli nell’arco di una giornata: “Non si mettono le dita nel naso!”, “A tavola si sta seduti composti!”, “Ti sei lavata i denti?”, “Non così vicino al televisore!”, “Non è che devi per forza saltare in tutte le pozzanghere che incontriamo!”, “Finisci la minestra!”, “Non si raccolgono le cose da per terra!”, “No, la gonna gialla con la maglietta fucsia proprio non si può mettere”, etc.

L’applicazione avrebbe dovuto riconoscere la situazione – che tende a ripetersi in un numero molto ristretto di varianti – e lanciare l’improperio con la voce di un’eroina disneyana (io avevo proposto Crudelia Demon). Stiamo ancora cercando uno sviluppatore, ma sono convinta che sarebbe un grande successo.

Ora tutto questo rischia di andare in malora se ai pargoli capita tra le mani il bell’albo di Alessandro Lumare, un visionario illustratore che ha realizzato un intero libro con composizioni fotografiche di avanzi di cibo nel piatto. Con la capacità che solo hanno i bambini di vedere mondi incantati laddove il nostro occhio distratto intravede soltanto una macchia nel pavimento o una buca sul marciapiede, Lumare ha raccontato una piccola fiaba con quel che restava della sua cena.
Divertentissimo!

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*