151014_filobusnumero75

Il filobus numero 75


Il filobus numero 75
di Gianni Rodari – ill. Blanca Gómez
Emme Edizioni – pp.32 – e.14,90

Abbiamo sempre un po’ di timore reverenziale a parlare dei nuovi classici della letteratura per l’infanzia, quelle storie con cui siamo cresciuti, che fanno parte del nostro dna e che vorremmo portare in dote ai nostri figli.
Abbiamo anche paura che possano odorare come reperti archeologici. Ha senso leggere ancora Rodari nell’epoca dell’Ipad?
Assolutissimamente sì!
Prendete Il filobus numero 75. E’ una storia quasi mitologica, che scavalca i secoli perché affronta uno dei più grandi misteri che attanagliano i bambini di tutte le epoche e di tutte le latitudini: cosa fanno la mamma e il papà dopo averci lasciati a scuola? Dicono che vanno al lavoro, ma che posto è questo lavoro? Si gioca? S’intonano canzoncine? Ci stanno le costruzioni?
Leggerlo con i bambini è una bella occasione per raccontargli la vostra odissea quotidiana sui mezzi pubblici per raggiungere il luogo di lavoro. I musi lunghi, le gomitate, gli scioperi…
Lasciatevi trasportare dal filobus nel primo giorno di primavera: un salto spazio-temporale dal traffico cittadino vi catapulterà nel bosco a raccogliere ciclamini e a giocare a palla, senza l’ansia di arrivare tardi in ufficio. Di certo allora vi esploderà un sorriso sulla faccia, come sul volto degli impiegati sul filobus diretti a Piazza Fiume.

Età: dai 5 anni

151014_filobusnumero75b

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*